Acido Folico in gravidanza 💊🤰

L’acido folico è una vitamina molto molto importante durante la gravidanza. Vediamo a cosa serve e cosa succede se non hai abbastanza acido folico.

Avrai sentito parlare dell’acido folico, e di quanto è importante durante la gravidanza.

Ma sicuramente hai molti dubbi:

  • A che serve esattamente l’acido folico in gravidanza?
  • Quanti mg di acido folico al giorno?
  • Cosa succede se non si prende l’acido folico?

Ecco tutto quello che devi sapere sull’acido folico

Che cos’è l’acido folico?

L’acido folico è una vitamina del gruppo B, ed è particolarmente importante in gravidanza, per la prevenzione di alcune malformazioni del feto.

L’acido folico è infatti utilizzato nel tuo corpo nei processi di divisione e moltiplicazione delle cellule.

Capisci quindi perché è importante assumere acido folico durante la gravidanza, quando l’embrione (e poi il feto) cresce velocemente.

Ma c’è di più che devi sapere.

L’acido folico è abbastanza comune negli alimenti, per cui è semplice assumere la dose giornaliera raccomandata tramite un’alimentazione varia ed equilibrata.

Tuttavia, se stai cercando di rimanere incinta, devi assumere una dose più alta di acido folico.

Prova a leggere Cibi per rimanere incinta

A che serve l’acido folico in gravidanza?

Abbiamo visto che una dieta equilibrata, ricca quindi di verdura frutta, legumi, riduce la probabilità di malformazioni congenite al feto.

Ma se sei in gravidanza, l’alimentazione da sola può non essere abbastanza per soddisfare il fabbisogno giornaliero di folati tuo e del feto.
Il fabbisogno giornaliero di acido folico infatti aumenta, e passa e circa 600 micro grammi.

Per questo motivo si suggerisce di associare a una dieta varia ed equilibrata anche delle compresse di acido folico.

In questo puoi diminuisce il rischio di malformazioni come la spina bifida.

Il tuo ginecologo saprà consigliarti la dose giusta da assumere, che può dipendere da altri fattori legati al tuo stato di salute generale.

Quando va assunto l’acido folico?

Devi iniziare ad assumere integratori di acido folico almeno 1 mese prima di iniziare a cercare una gravidanza.

L’acido folico può essere assunto in qualsiasi momento della giornata.

Durante i primi mesi di gravidanza puoi quindi prenderlo nel momento in cui ti è più facile, magari lontano dai momenti in cui sia di avere nausee e vomito.

Quanti mg di acido folico al giorno?

La dose di acido folico consigliata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) è di 400 microgrammi al giorno, come puoi leggere qui.

Questa dose di acido folico deve essere assunta durante le prime 12 settimane di gravidanza (primo trimestre di gravidanza).

Durante il primo trimestre si forma la spina vertebrale del feto, ed è dimostrato che una carenza di vitamine B9 aumenta il rischio di malformazioni molto gravi, come i difetti del tubo neurale (spina bifida, encefalocele e anencefalia).

Ma ricorda:

E’ importante iniziare ad assumere l’acido folico prima ancora di restare incinta.

L’acido folico migliora infatti la qualità degli ovociti, le tue cellule uova, ed aumenta quindi la tua fertilità.

Se stai pensando ad un gravidanza, compra subito un integratore di acido folico: puoi trovarlo facilmente in farmacia, nei supermercati più forniti o acquistarlo online, per esempio qui

Cosa succede se non si prende l’acido folico in gravidanza?

Abbiamo visto che l’acido folico è importantissima per i processi di moltiplicazione e divisione delle cellule.
Immagina quanto velocemente si moltiplicano le cellule in embrione ed in un feto! Capisci quindi che una carenza di acido folico può provocare problemi durante la crescita dell’embrione, e per questo devi assumerlo in modo preventivo!
Vuoi sapere cosa succede settimana per settimana nel tuo pancione?
Leggi gravidanza settimana per settimana

Dove si trova l’acido folico?

I folati, che vengono poi convertiti in acido folico nel tuo organismo, si trovano negli alimenti di origine vegetale a foglia larga, come i broccoli, la lattuga, gli spinaci, le verze.

Altra fonte sono i legumi come fagioli, ceci, fave, lenticchie…

Anche i frutti come le arance, i limoni ed i kiwi sono una buona fonte di acido folico.

Per quanto riguarda le fonti di cibo di origine animale, puoi trovare l’acido folico nelle frattaglie e nel fegato.

Come sempre, cerca di seguire un’alimentazione varia ed equilibrata, utilizzando alimenti freschi e di stagione, possibilmente crudi.

I folati vengono infatti distrutti dal calore, quindi è importante consumare gli alimenti crudi o appena scottati (quando possibile), in modo da preservare le proprietà nutrizionali.

Tabella acido folico negli alimenti

Ecco una comoda tabella degli alimenti che contengono più acido folico

AlimentoFolati per 100 grammi
Lievito secco attivo 2340 µg
Fegato d’anatra738 µg
Fagioli borlotti604 µg
Ceci557 µg
Lenticchie479 µg
Spinaci194 µg
Indivia142 µg
Lattuga romana136 µg
Broccoli105 µg
Arancia43 µg
Kiwi42 µg