Come organizzare il fasciatoio: le 5 regole

organizzare il fasciatoio

Lo sapevi?

Nei primi 3 mesi di vita del tuo bimbo CAMBIERAI circa 700 pannolini!

Il segreto per sopravvivere? Organizzare il fasciatoio.

Ecco come fare.


Le regole d’oro per organizzare il fasciatoio

Per organizzare il fasciatoio al meglio, basta seguire poche regole chiave, che ti permetteranno di cambiare il pannolino al tuo bimbo velocemente e di rendere quest’attività meno stressante.

1. Organizzare il fasciatoio: la Sicurezza

Dopo la culla e gli armadi per i vestitini, uno dei mobili più indispensabili per i primi di anni di vita del tuo bambino è il fasciatoio.

La prima cosa da fare è scegliere il fasciatoio giusto.

Mentre cambi il bimbo, potrebbe muoversi e avere voglia di giocare; per questo è importante che il fasciatoio sia stabile. Puoi usare una vecchia cassettiera o acquistare un fasciatoio nuovo.

In commercio c’è l’imbarazzo delle scelta, ma la differenza principale tra i diversi modelli di fasciatoio è nell’essere fissi o mobili.

  • Fasciatoi fissi. In genere sono cassettiera dove il ripiano più alto viene adibito a fasciatoio. Se hai bisogno di ulteriori mobili per i vestitini del tuo bimbo, questo tipo di fasciatoio potrebbe essere la scelta ideale in quando il mobile è facilmente riutilizzabile e svolge più funzioni. Inoltre sopra questo mobiletto puoi mettere delle mensole dove appoggiare i prodotti indispensabili per il cambio del tuo bimbo.
  • Fasciatoi mobili. Sono dotati di rotelle e possono quindi essere facilmente spostati in diverse stanze della casa.

In ogni caso ricordati che mentre lo cambi non dovrai mai perderlo di vista un secondo. Per questo è indispensabile che tutto sia a portata di mano.

Organizzare fasciatoio

2. Organizzare il fasciatoio: la Comodità

La seconda regola per organizzare il fasciatoio è pensare alla comodità. Dopo aver scelto il fasciatoio più adatto alle tue esigenze dovrai decidere dove metterlo. Molto dipende dalla come è fatta la tua casa e dai suoi spazi. I luoghi migliori sono:

  • La cameretta del bimbo. In modo che questa stanza ci siano tutti le cose che servono al tuo piccolo.
  • In bagno. Così da aver a portata di mano tutto il necessario per l’igiene del tuo bimbo e l’acqua nel caso fosse molto sporco e avesse bisogno di una sciacquata.

Ma c’è di più.

Ricordati poi prestare attenzione all’altezza del fasciatoio: deve essere ad un’altezza comoda per poter effettuare le operazioni del cambio del pannolino e della vestizione senza doverti piegare in avanti, altrimenti ti verrà il mal di schiena!

come organizzare un fasciatoio

3. Organizzare il fasciatoio: la Praticità

Come abbiamo detto il bimbo non dovrà mai essere lasciato solo sul fasciatoio. Ti ritroverai spesso a usare una mano per tenergli le gambe alzate, mentre con l’altra dovrai afferrare i prodotti che ti serviranno. Per questo è indispensabile organizzare il fasciatoio affinché tutto sia a portata di mano.

Ecco cosa mettere sul fasciatoio:

dove mettere il fasciatoio

4. Fai divertire il tuo bimbo

All’inizio penserai che i primi giorni, quando il tuo bimbo piange sul fasciatoio mentre le cambi, siano i più terribili.

Ma non è così, c’è di peggio!

Il periodo terribile sarà quando cercherà di scappare al tuo cambio, rotolandosi a destra e sinistra.

Motivo per cui ricordati sempre di non lasciarlo mai da solo sul fasciatoio.

Ecco perché, al fine di organizzare al meglio il fasciatoio, è utile avere a portata di mano anche qualcosa che lo distragga come: giocattoli per la dentizione, sonagli o libri morbidi.

dove mettere il fasciatoio

5. Rendi l’angolo fasciatoio carino.

Abbiamo visto che per organizzare al meglio l’angolo fasciatoio, è importante che sia il più funzionale possibile.

Questo però non toglie il fatto che tu possa abbellire questo piccolo spazio.

Passerai molto tempo in questa zona, meglio renderlo carino!

Magari con delle decorazioni alle pareti o dei disegni colorati sui cassetti. Per abbellire il fasciatoio puoi usare usare la tua fantasia e essere creativa.

La regola segreta

Abbiamo le 5 regole base per organizzare al meglio fasciatoio del neonato, ma c’è una cosa in più che devi fare:

instaurare una routine, una procedura, ripetendo sempre gli stessi gesti nello stesso ordine.

Il tuo bimbo sta affrontando la sfida continua di imparare sempre cose nuove per crescere: questo è molto stressante per lui.

Aiuta il tuo bimbo cercando di rendere familiari alcuni processi, per esempio il cambio del pannolino.

Se le operazioni che fai sul fasciatoio sono sempre le stesse, tuo figlio avrà un senso di sicurezza, perché sa esattamente cosa aspettarsi.

In questo modo ridurrai al minimo il rischio di cadute o di incidenti.

E tu? Come hai organizzato il tuo fasciatoio? Ha consigli utili da dare alle altre mamme?